Apertura dell’anno accademico del Pontificio Istituto di Studi arabi e di Islamistica (PISAI)

(orientecattolico) Nella mattina di venerdì 1 ottobre ha avuto luogo l'inaugurazione dell'Anno Accademico del Pontificio Istituto di Studi Arabi e d'Islamistica. La santa Messa di invocazione allo Spirito Santo è stata presieduta dal Cardinale Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, invitato dalle Autorità Accademiche per l'occasione. Nel saluto iniziale, il Preside p. Diego Sarrio ha messo in luce i motivi della presenza del Porporato, in quanto Membro della Congregazione per l'Educazione Cattolica e del Pontificio Consiglio per il Dialogo Inter-Religioso, istituzioni di riferimento del PISAI. Il Cardinale Sandri, all'inizio dell'omelia, ha inoltre ricordato il vincolo delle Chiese Orientali Cattoliche con lo stesso PISAI, al quale infatti viene concesso un sussidio annuale dal bilancio del Dicastero. E' stata anche l'occasione per ricordare un ex-alunno del PISAI, il beato Christian de Cherge, Priore del Monastero di Notre Dame de l'Atlas a Tibhirine, nel venticinquesimo anniversario del martirio: toccante è stato l'incontro al termine della celebrazione con un collaboratore dei monaci che ne ritrovò i resti mortali dopo la loro uccisione, la cui figlia ora è studente presso il PISAI. Al termine della celebrazione il Cardinale ha voluto salutare gli studenti e il resto della comunità accademica, in particolare i docenti appartenenti alle Chiese Orientali Cattoliche: due melkiti della Siria, una maronita del Libano e una Caldea dell'Iraq.