Iraq: card. Sako (patriarca), “la voce delle religioni non dovrebbe essere silenziata perché dona speranza alle persone”

sako show“Non può esserci pluralismo senza la presenza di cristiani, musulmani, mandei, yazidi e altri. Questa diversità contribuisce alla coesione della comunità e alla comunicazione amorevole. La credenza tra queste religioni è comune. Si basa sull’esistenza di un solo Dio nell’essenza, ma l’espressione è diversa e questo è normale. Dio ci ha creati diversi. Per questo abbiamo bisogno del dialogo per conoscerci da vicino e veramente”. È quanto ha dichiarato il patriarca caldeo di Baghdad, card. Louis Raphael Sako, durante un simposio virtuale promosso, lo scorso 29 dicembre, dal Ministero della Cultura iracheno e dedicato alla promozione della diversità culturale in Iraq e al suo impatto sulla costruzione della identità nazionale. Come più volte fatto in passato Mar Sako ha denunciato l’uso distorto delle religioni da parte di alcuni estremisti per fini politici ed economici. “È triste – ha ribadito il patriarca – che la violenza e le uccisioni continuino ancora oggi sotto il ... segue