Alla vigilia delle elezioni europee è interessante riflettere sull'identità dell’Europa e sul valore della sua unità culturale e politica. Oggi sul piano internazionale vediamo contrapporsi una globalizzazione che sembra negare le identità nazionali e inficiare la
 
Cosa dice la fede davanti alla strage nelle due moschee neozelandesi? La comunità di CL della Malesia, il Paese da cui provenivano alcune delle vittime, ha preparato un volantino. Ecco il testo    leggi tutto
 

La battaglia quotidiana di MHARDEH - video

SOS Chrétiens d'Orient La notte cade sulla Siria . A nord della città di Hama, una pioggia gelida spazza la piccola città di Mhardeh. In macchina, sono accompagnato da Salem, un cristiano damasceno che ha combattuto per più di cinque anni per difendere questa città, che è ...   leggi tutto
 
(Francesco Gagliano) Nel fitto calendario dei viaggi apostolici che Papa Francesco compierà in primavera, quello dedicata alla Romania (31 maggio-2 giugno) promette di esser una delle più interessanti. La visita, confermata nel programma ufficiale, che il Pontefice farà al santuario mariano di Șumuleu Ciuc, in ungherese Csíksomlyó, non solo sarà tra le più importanti e
leggi tutto

 
  في برقية تحمل توقيع أمين سر دولة حاضرة الفاتيكان الكاردينال بييترو بارولين أكد قداسة البابا فرنسيس مشاعر الحزن العميق لدى تلقيه نبأ الجرحى والقتلى جراء فعل العنف الأحمق ضد مسجدين في كرايستشيرتش في نيوزيلندا. وتابعت البرقية أن الأب الأقدس يؤكد
 
Telegramma di Papa Francesco inviato all’Ordinario militare italiano, mons. Santo Marcianò, in occasione dell’inaugurazione della chiesa dedicata a san Giovanni XXIII nella base della missione Unifil di Shama, in Libano
leggi tutto
©   https://www.vaticannews.va/it/papa/news/2019-03/papa-chiesa-libano-san-giovanni-xiii.html
 
AUCKLAND, New Zealand (CNS) -- The St. Addai Chaldean Catholic community in suburban Auckland felt the impact of the Christchurch mosque killings with a special poignancy, because many members have experienced the sufferings inflicted by terrorism.   read more
 
17 марта 2019 года председатель Отдела внешних церковных связей Московского Патриархата митрополит Волоколамский Иларион совершил первую в этом Великом посту пассию – богослужение, посвященное воспоминаниям о Страстях Христовых. ...  read more - leggi tutto
 
El país sigue en estado de shock. Una multitud se agolpa en los memoriales instalados en el exterior de la mezquita de Al Noor y del jardín botánico. En los medios internacionales se destacan las historias de algunas víctimas. Los líderes occidentales expresan su solidaridad, mientras  algunos países musulmanes denuncian la islamofobia vigente. El Estado Islámico promete vengarse.   read more - leggi tutto
 
Gli attentati riflettono un disagio, rafforzato da destre estreme e intellettuali pieni d’odio. L’assassino era ossessionato dalla fine dell'Europa e l'ipotesi di “una grande sostituzione” dei suoi popoli. Il terrorismo islamico è causa diretta dell'emergere di nazionalismi e islamofobia.  leggi tutto
 
Il Santo Padre Francesco ha concesso il Suo assenso al Rev.do Youssef Matta, eletto canonicamente dal Sinodo dei Vescovi della Chiesa Patriarcale di Antiochia dei Greco-Melkiti per l’ufficio di Arcivescovo di Akka (Israele).
 
Nel 2018 sono morti più di mille bambini, il numero più alto da quando è scoppiata la guerra. Ma la situazione resta drammatica, soprattutto a causa della fame e del freddo - int. a Mario Zenari
 
Il reportage dell’esperienza di volontariato vissuta da Paola Aversa, nella segretaria di direzione dell’organismo romano, e il “gemellaggio” tra le due realtà.
(una preziosa e ampia testimonianza sulla "Chiesa del Silenzio" dei nostri giorni, n.d.OC)
Tornata da pochi giorni in Italia, non posso non volgere
 
Saâdeddine El Othmani: Primo Ministro del Marocco dall'aprile 2017 eletto nelle file del Partito della Giustizia e dello Sviluppo
Nota. Informazioni prelevate dalle schede Wikipedia, dalle fonti citate e da alcuni siti governativi. 
 
Saranno due gli eventi del 2019 che faranno di Roma la capitale delle Chiese di Oriente nel prossimo settembre. Si terrà infatti a Roma il prossimo sinodo della Chiesa Greco-Cattolica Ucraina. E si terrà a Roma il prossimo incontro dei vescovi cattolici orientali di Europa.
leggi tutto
 
Beirut (Agenzia Fides) – Circa 1600 ragazzi e ragazze provenienti da oltre 40 Paesi prenderanno parte al Meeting mondiale ecumenico dei giovani, in programma a Beirut dal 22 al 26 marzo. L’incontro ecumenico è organizzato e patrocinato dalle Chiese del Libano, dal Consiglio delle Chiese del
 
«Взращивать добрые братские отношения – это дар и в то же время призвание от Бога», - подчеркнул Папа, принимая 8 марта на аудиенции в Ватикане представителей Американского еврейского комитета.
 
Si potrebbe rimanere sorpresi come mai la Conferenza Episcopale Ungherese di recente abbia emesso un comunicato per salutare la visita del Santo Padre in Romania, incoraggiando i fedeli ungheresi a partecipare alla S. Messa del papa a Csíksomlyó/Sumuleu Ciuc. Oppure come mai la stampa cattolica e laica
 
2 марта 2019 года начался визит Патриаршего экзарха Юго-Восточной Азии митрополита Сингапурского и Юго-Восточно-Азиатского Сергия, временного управляющего Таиландской епархией, в Королевство Таиланд.   
leggi tutto - read more
 
Nel suo messaggio l’amministratore apostolico del Patriarcato latino di Gerusalemme esorta, “in questi momenti così difficili per la Chiesa e per il mondo” a “volgere lo sguardo al Signore". Il dono e l’impegno per la Quaresima: sfidare il deserto, affrontare l’aridità delle nostre vite e delle nostre attività, anche pastorali
 
Ponte tra Asia ed Europa, l’Armenia è ancora oggi un Paese immeritatamente poco conosciuto. Solo negli ul-timi anni il turismo ha cominciato a considerare anche questa nazione, le cui vicende hanno molto da inse-gnarci: in particolare l’ostinazione a rimanere legati alle proprie radici, linguistiche e religiose, ritenute indleggi tuttoispen-sabili a mantenere un’identità di popolo, sfuggendo al pericolo dell’assimilazione.

leggi tutto
 
Lo sguardo basso, come assente, mentre raccontano la loro Siria e i loro figli che non ci sono più. Della famiglia Mariaminy, che da cinque anni abita a Killis, città al confine turco-siriano, a pochi chilometri da Aleppo, sono rimasti i nonni, originari di Tal Rif’at, che vivono insieme ai tre nipoti, Mohamed, Lama e Maria. Tre dei loro figli sono morti e uno è in carcere. La figlia, invece, li ha abbandonati, affidando alle loro cure la piccola Maria. leggi tutto
 
Nel videomessaggio per le intenzioni di preghiera del mese di marzo, Francesco chiede di pregare per i credenti che nel mondo (anche nei Paesi democratici) vengono uccisi o subiscono restrizioni della libertà religiosa: «Oggi ci sono più martiri che nei primi secoli»
leggi tutto
 
Nel pomeriggio di oggi - Mercoledì delle Ceneri, giorno di inizio della Quaresima – ha avuto luogo un’assemblea di preghiera nella forma delle «Stazioni» romane, presieduta dal Santo Padre Francesco.
 
Mosul (Agenzia Fides) – Nella Piana di Ninive, regione di radicamento storico delle comunità cristiane autoctone nei territori dell’attuale Iraq, sono in atto strategie urbanistiche e immobiliari che cavalcano gli slogan sulla necessaria ricostruzione e ripartenza del Paese dopo gli
 
L'intenzione di preghiera proposta da Papa Francesco per il mese di marzo recita: 
"Per le comunità cristiane, specialmente per quelle che sono perseguitate, affinchè sentano la vicinanza di Cristo e il riconoscimento dei loro diritti.".  
leggi tutto
 
"Voci che arrivano dai prigionieri curdi che sono stati liberati nella zona di Baghuz raccontano di un prete italiano ancora vivo". Così, Gabriele Micalizzi, il fotoreporter ferito a Deir Ezzor, nella Siria Sud – Orientale sul fronte di guerra tra  leggi tutto
 
Il Segretario di Stato dà il via alla costruzione della struttura della Fondazione Nostra Signora del Buon Consiglio a Tirana. Incontri con il presidente Meta e le autorità ecclesiali e civili   leggi tutto
 
Al rientro dal suo viaggio in Egitto il Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali parla dell’importanza del Documento firmato un mese fa ad Abu Dhabi dal Papa e dal Grande Imam di Al-Azhar, degli incontri col Presidente al-Sisi e con Sua Santità Tawadros II e dell’impegno in campo sociale dei cristiani
 
Nel videomessaggio per l’intenzione di preghiera del mese di marzo, promosso dalla Rete Mondiale di Preghiera del Papa, il Pontefice chiede di pregare affinché le comunità cristiane perseguitate “sentano la vicinanza di Cristo e i loro diritti siano riconosciuti”