Per un sogno realizzato troppi infranti

Adam ha 16 anni e un sogno, quello di diventare medico. Nato in un campo profughi in Darfur, a 11 anni è fuggito dal Sudan da solo, e da allora ha perso i contatti con la sua famiglia. In Libia ha lavorato nei campi in condizioni di schiavitù e per alcuni mesi è stato rinchiuso in un centro di detenzione. Per sfuggire alle violenze e ai conflitti nel Paese è andato in Niger, dove è stato accolto in un campo per rifugiati ad Agadez. Bloccato in mezzo al deserto, Adam ha visto tanti suoi coetanei partire verso la Libia, in cerca di un imbarco per l’Europa.
 
Vatican News 
Erano 150mila prima della guerra. Oggi ne sono rimasti 30mila. Parliamo dei cristiani, e solo di Aleppo. In tutta la Siria, l’ondata di migrazione mette a rischio una presenza che risale alle origini della fede. Una presenza ritenuta indispensabile non soltanto per il Paese stesso, ma anche per il mondo occidentale. Ad affermarlo è monsignor Joseph Tobji, vescovo maronita di Aleppo, in un’intervista ai media vaticani:
 

Ucraina: monito di Ue e G7 a Mosca

Marco Guerra – Città del Vaticano
Secondo molti osservatori internazionali, da giorni Mosca sta concentrando le attività delle sue truppe ai confini con l’Ucraina, fonti non ufficiali parlano di 100mila unità. Una risposta muscolare all’avvicinamento di Kiev alla Nato, con l’ipotesi che circola sulla possibile apertura di basi Usa sul territorio dell’ex repubblica sovietica. “L'esercito russo è sul suolo russo e non minaccia nessuno” è quanto detto però da Putin a Biden durante il faccia a faccia virtuale del 7 dicembre, reso noto ieri dal portavoce del Cremlino, il quale ha riferito anche di un presidente russo “poco ottimista”.
 
Questo è un appello sotto il quale vorremmo raccogliere molte firme per dire basta alla vergogna contro Rom, Sinti e Caminanti e liberare le città da pregiudizi ed eterne persecuzioni e soprattutto dall’abisso di un nuovo apartheid. "Apartheid" è una parola terribile: indica un sistema di esclusione e dominio codificato in leggi. Ma esiste un apartheid non scritto, perciò ancora più terribile. Perché si nega, non si vede.
segue
 
Utilizzando un’immagine platonica, Sant’Alberto Magno dice da qualche parte che il cristiano è un albero le cui radici stanno in cielo. Quest’immagine paradossale sottolinea un aspetto essenziale: se è vero che esiste un’identità propriamente cristiana, questa è radicata più nel futuro che nel passato. Le nostre radici, che ci nutrono e ci fanno crescere, sono la nostra destinazione, la condizione divina a cui Dio ci chiama.

legi tutto su OASIS
 
Islamabad (AsiaNews) - I talebani pakistani non hanno rinnovato l’accordo di cessate il fuoco con il governo, dicendo che le autorità non avrebbero rispettato gli accordi. Lo ha comunicato ieri il Tehrik-i-Taliban Pakistan (Ttp), organizzazione terroristica ispirata ai talebani dell’Afghanistan, con cui l'esecutivo pakistano aveva siglato un accordo il 9 novembre, l’ultimo di una serie di tentativi di porre fine alla guerra che gli estremisti da anni conducono contro lo Stato. 
 
Salvatore Cernuzio – Città del Vaticano
 
Benedetta Capelli – Città del Vaticano
 
Cari amici,
Venerdì 26 novembre 2021, padre Jean-Beauduin è stato ordinato diacono nella Chiesa greco-melchita dal nostro vescovo Jean-Abdo Arbach nella comunità di Mar Yakub secondo il rito orientale.
 
Patriarch Pierbattista Pizzaballa sends Christmas message for 2021 Available in the following languages:
 
(a cura Redazione "Il sismografo")  … Con noi e accanto a noi…
Tu che sei saggio, vieni a vedere il neonato avvolto nei panni, rifletti come tutta la creazione è sottomessa ai suoi ordini, meravigliati di vederlo in una mangiatoia… lui che col suo Padre regge cielo e terra. Guarda Colui che siede sul carro nei cieli, e la Vergine lo porta nel suo grembo, Lui davanti a cui si prostrano le schiere di Gabriele, e quelli della casa di Giuseppe lo portano nelle loro braccia…. Il cielo è troppo stretto se lui vi si poggia, ma il grembo di Maria è assai vasto per contenerlo… Che i figli di Adamo facciano salire con tutto il cuore il ringraziamento; che il cielo e la terra ed il mare innalzino la lode al giorno della tua nascita che ha loro ringiovanito.
(Dalla liturgia siriaca per il giorno di Natale)
 
In ordine di pubblicazione da Bollettino Santa Sede tutti i discorsi e gli scritti del Santo Padre:
 

TERRA SANTA - BETLEMME (con film del 1954)

-----------------------------------------
+++ Fwd: MauriZio, rivivi il Natale a Betlemme negli anni '50







-----------------------------------------
 
Nel quadro del tradizionale scambio di delegazioni per le rispettive feste dei santi patroni — il 29 giugno a Roma per la celebrazione dei santi Pietro e Paolo e il 30 novembre a Istanbul per quella di sant’Andrea — il cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani, ha guidato oggi la delegazione della Santa Sede per la festa del Patriarcato ecumenico. Il porporato è stato accompagnato dal vescovo Brian Farrell, segretario del dicastero, e da monsignor Andrea Palmieri, sottosegretario.
 
Mosca (AsiaNews) – Un’indagine del sito Sibir.Realii ha rivelato la grande commistione tuttora evidente tra cristianesimo e paganesimo in Siberia. Il territorio asiatico è stato conquistato dalla Russia 400 anni fa, nel 1581, quando il cosacco Ermak, inviato da Ivan il Terribile, sconfisse l’esercito del khan Kučuma. Il territorio si è poi esteso nei secoli successivi dagli Urali all’Oceano Pacifico, toccando perfino la costa nordamericana.

leggi tutto
 
Baghdad (AsiaNews) - “Tristezza e dolore”. Sono i sentimenti espressi dal primate caldeo, il card. Louis Raphael Sako, commentando la notizia dell’attacco contro un venditore di alcolici cristiano ad al-Amarah, città dell’Iraq centro-orientale sul fiume Tigri, capoluogo del governatorato di Maysan, avvenuto il 28 novembre scorso. In una nota pubblicata sul sito del patriarcato, il porporato condanna “l’attentato alla casa” di un fedele “appartenente alla nostra Chiesa” sferrato “con due ordigni esplosivi”. Fortunatamente non si registrano vittime o feriti, ma il gesto “ha creato terrore in famiglia e nella comunità cristiana” perché ricorda momenti legati a un passato di violenze.

read all
 
Anna Poce – Città del Vaticano
 
Roma, 30 nov 13:26 - (Agenzia Nova) - "L'ipotesi è allo studio, ma la complessità della normativa non permette di dire risposte definitive". Non ha voluto sbilanciarsi il direttore della sala stampa vaticana, quando gli è stato chiesto se Papa Francesco, porterà in Italia, tornando dal viaggio a Cipro, un gruppo di rifugiati. "Queste cose vengono dette dopo" ha aggiunto Bruni che ha poi sottolineato: "In ogni caso non si tratterebbe di un corridoio umanitario, ma di un ricollocamento, essendo eventualmente uno spostamento di profughi da un Paese all'altro dell'Europa". Matteo Bruni non ha nemmeno voluto commentare la notizia diffusa dal portavoce del governo cipriota, che dava per certa l'operazione. (Civ) © Agenzia Nova - Riproduzione riservata

 
“Provare ad evitare di offendere le sensibilità delle altre religioni annacquando le tradizioni natalizie non fa che alimentare il falso mito dell’intolleranza islamica” – Remona Aly, The Guardian
 
di Roberto Cetera
 
Amedeo Lomonaco – Città del Vaticano
 
Francesca Sabatinelli – Città del Vaticano
 
Gabriella Ceraso - Città del Vaticano 
 
TRADUCIAMO LA SECONDA PARTE DELL'ARTICOLO DI BRAD HOFF* , TRALASCIANDO PER PROBLEMI DI SPAZIO LE PRIME PUR INTERESSANTI PAGINE CHE DANNO IL CONTESTO DELLA RICERCA ATTRAVERSO GUSTOSI ANEDDOTI PERSONALI, RIMANDANDONE LA LETTURA AL LINK:   https://libertarianinstitute.org/articles/syrian-christians-were-quietly-warned-before-the-war/ 
 

Siria: un'altra guerra dimenticata (+ audio)

Vatican News
 
di Andrea Sarubbi
 
Ben documentata e ancora operante la presenza francescana a Cipro. Probabilmente i primi frati vi giunsero ancora vivente san Francesco e già nel 1226 a Nicosia vi era un convento con una chiesa e un ostello per i pellegrini diretti in Terra Santa. Nei decenni successivi, i frati minori si insediarono a Famagosta, a Limassol e a Pafos.